19 febbraio – Gruppo di Auto-Aiuto sulle dipendenze

Se sei entrato nel tunnel senza fondo e apparentemente senza uscita della dipendenza da una sostanza, sia essa illegale come le droghe o legale come l’alcol, oppure dal gioco d’azzardo o dai giochi on-line, sai come il meccanismo che si attiva dentro di te ti porta spesso a dire: “Questa volta è l’ultima”, e come poi invece una forza incontrollabile ti spinge ad andare avanti fino a toccare il fondo e a sentirti impotente. Se ti senti un fallito, se senti di averne abbastanza di soffrire e di far soffrire le persone che ami, questo percorso è pensato proprio per te.

Dagli anni ’70 i gruppi di Auto Aiuto sono, insieme alle Comunità Terapeutiche, la soluzione ottimale per accompagnare le persone ad affrontare le emozioni profonde nascoste dietro la dipendenza, a perdonarsi e a ricominciare una vita nuova.

E’ un percorso difficile, spesso costellato di ricadute, nuove sofferenze, ostacoli che sembrano insormontabili, ma per chi resiste, per chi riesce ad arrivare al proprio “fondo”, il premio è incomparabile: è come una Nuova Nascita.

Il gruppo di Auto Aiuto si prefigge di essere uno spazio d’accoglienza, sempre aperto a chi desidera intraprendere un percorso di cambiamento, in cui incontrare altre persone alle prese con le stesse fatiche, le stesse difficoltà. Compagni di viaggio a volte che hanno da insegnare, a volte che hanno da imparare, ma intenzionati a tessere una rete di sostegno.

Il gruppo è anche uno spazio terapeutico, guidato e moderato da due esperti, il dott. Vighi Flaviano e la dott.ssa Munari Vania, con esperienza ventennale di Comunità Terapeutica e gruppi terapeutici con pazienti tossicodipendenti, alcolisti e ludopatici, che attraverso tecniche attive di gruppo come l’arte-terapia, lo psicodramma e la narrazione, aiuteranno i partecipanti ad esplorare le radici della propria dipendenza, i dolori nascosti che fanno scatenare i comportamenti compulsivi, l’ansia e la fatica legata al “craving”.

L’esperienza insegna inoltre che spesso anche le persone che sono a stretto contatto con chi diventa vittima della dipendenza vivono grosse sofferenze, non sanno come agire, si sentono sole. Il gruppo di Auto Aiuto vuole quindi anche essere uno spazio di rielaborazione dei vissuti e di confronto anche dei famigliari, di confronto tra famigliari e pazienti, chiaramente con modalità che si decideranno caso per caso in modo che il processo sia il più funzionale possibile per ciascuno.

CALENDARIO

A partire da Mercoledì 19 febbraio ogni 15 giorni

COSTO

Dal momento che una delle grosse difficoltà per chiunque ha provato ad intraprendere un percorso di allontanamento da una dipendenza è proprio la costanza, il gruppo prevede un contributo di 25,00 Euro a serata.